E siamo Noi …

Benvenuto su The bridge, il sito di approfondimento e di opinione per gli appassionati di sport.

Creato da un gruppo di amici, The Bridge è un mezzo per approfondire determinate tematiche e per aiutare la divulgazione degli sport americani ma non solo. The Bridge cerca di offrire non un mero racconto di evento sportivo accaduto qualche ora o giorno prima, ma il proprio punto di vista attraverso un’analisi acuta.

 


 

GLI AUTORI DI THE BRIDGE SI PRESENTANO

Massimiliano Zanone – alias Joker

Pratico lo sport come abitudine di vita fin da bambino: prima la pallanuoto per arrivare all’apnea.

Il football americano sia NFL che college è l’altra mia grande passione sportiva. E’ cominciata con un viaggio studio nell’estate del ’90 a Santa Clara, quartier generale dei 49ers. Lì nacque la curiosità che divenne passione seguendo la rivalità d’inizio anni ’90 tra i Cowboys e i 49ers. Amo ovviamente Montana, Young e Rice ma il mio “mito” rimane Bo Jackson, l’unico atleta pro davvero fenomenale in due sport.

Tennis e pugilato sono altre due discipline che seguo e m’intrigano parecchio.

 

Massimiliano Matarazzo – alias Marino

Ho scoperto il football americano in gennaio 1985 guardando il Super Bowl trasmesso da Italia 1 (o Canale 5?) tra i Dolphins di Dan Marino e i 49ers di Joe Montana. Da allora, oltre a diventare un “Dolphin”, ho continuato a seguire il “football” con i mezzi più disparati fino alla copertura capillare di Sky e del Game Pass.

Sono un appassionato di College Football e in particolare della SEC. Tifoso dei Florida Gators, sono stato un grande fan di Tim Tebow. Mi piace scrivere su tutti quei personaggi che rendono grande questo sport. Oltre al football, le mie grandi passioni sono le lingue straniere, Star Trek ed il Trono di Spade.

 

Massimiliano Baravelli – alias Sbiri

Mi occupo professionalmente di sport da anni: ora sono responsabile delle pagine sportive di un settimanale della provincia di Ravenna.

Le mie discipline preferite sono il tennis, che ho iniziato a seguire nel 1982 – la prima partita che ricordo è la finale vinta da Connors su Mac a Wimbledon in 5 set – e il football americano, di cui mi sono innamorato a metà anni ’80. A scuola, unico tra i miei compagni, avevo il diario della NFL. Allora tifavo i Cowboys, ma in gioventù tutti hanno fatto errori …

 

Gian Paolo Marchini – alias Rituelnet

Sono appassionato di MotorSport fin da bambino, tanto da non ricordare quale sia stato il primo Gran Premio visto alla TV. Fin da piccolo sui campi di gara, tra corse di Go Kart e Motocross, ho capito che questo mondo mi avrebbe accompagnato per sempre.

Rombo ed AutoSprint sono stati i miei testi “scolastici”, così come i poster di Villeneuve e Senna i miei compagni di stanza. Vivere le corse dal “di dentro”, praticando sporadicamente e solo per divertimento, mi ha permesso di stare spesso a contatto di molti drivers blasonati, permettendomi di affermare che solo un pilota sa cosa prova un pilota …

 

Vittorio Turazzi – alias Buffalo78

Il mio interesse per il football risale al primo Super Bowl perso dai Bills, col drammatico errore di Norwood allo scadere. Si trattava d’immagini in bianco e nero e senza audio, captate fortunosamente tramite il segnale della vicina base americana di Vicenza.

Quella che era iniziata come una curiosità divenne negli anni successivi passione, con la ricerca allora assai difficile d’informazioni, fino all’avvento d’internet e alla scoperta di una comunità di appassionati come me. Oltre ai Bills soffro vita natural durante per l’Hellas Verona e per i Chicago Cubs, mentre il rugby mi riconcilia sempre con gli ideali più alti dello sport.

 

Carlo Gaviraghi – alias Moss84

Ho una vita felice e agiata, pieno di donne (figlia, moglie, mamma, sorella, suocera) e questo fa tutta la differenza del mondo … Avrei voluto fare il giornalista sportivo e scrivo principalmente per un piacere personale. Amo raccontare storie e rileggerle di tanto in tanto. Golf e Football sono le mie passioni sportive mai praticate.

I miei idoli sono Colin Montgomerie e Randy Moss. Essendo grande amatore di letteratura americana per hobby, ecco il mio consiglio: leggete Steinbeck e capirete molto dell’America!

 

Edoardo Fantini – alias MonteK

Sono malato di pugilato, tifoso degli sciagurati Buccaneers e gran simpatizzante per i Boston Celtics. Nato a pane e pallavolo, ho aperto gli orizzonti a tanti diversi sport tentando di tenermi aggiornato il più possibile.

Vivo lo sport in maniera “british”, capace quindi di applaudire alle prodezze degli avversari e non mi faccio problemi ad ammettere la superiorità altrui. Scrivendo di sport (ma non solo) ho come unico obiettivo la verità, talvolta supportata da dosi massicce di cinismo. Adoro anche le “storie romanzate” che lo sport offre, cercando di mantenere la distinzione tra “romanticismo dello sport” e “futile sforzo letterario”.

 

Luca Domenighini – alias DommiToad

Sono appassionato dello sport a stelle e strisce. Seguo il football da quasi un decennio tifando i Denver Broncos. La mia prima partita fu il primo Super Bowl dell’immenso Elway. Da li nacque la mia passione che ha raggiunto pure il college football. Malato a 360°, seguo qualsiasi aspetto, dagli X&O ai cavilli contrattuali.

I miei giocatori preferiti sono Terrell Davis, John Elway e Champ Bailey. Seguo pure l’NBA, il College Basket, la NASCAR e da poco pure l’MLB.

 

Gabriele Balzarotti – alias Balza

Sportivo da sempre, seguo con interesse tantissime discipline. Il mio primo contatto con gli sport americani avviene nel 2004, col passaggio di Shaquille O’Neal ai Miami Heat e, da quel giorno, la squadra della Florida è entrata nell’olimpo dei miei team preferiti.

L’approdo al football è recente, in corrispondenza della cavalcata trionfale dei Baltimore Ravens fino al Super Bowl. Unendo la mia passione per la scrittura ho iniziato a collaborare con vari siti di sport americani e su The Bridge mi occupo di NFL. Al di fuori degli sport made in USA, sono un grandissimo appassionato di volley, tanto che alleno anche una squadra juniores.

 

Leo Martucci – alias Brandonmarshall88

Sono appassionato di sport in generale, tra i quali pratico da anni l’ormai logorroico calcio.

Dopo un viaggio in Colorado nell’estate del 2009 scatta l’amore per il Football Americano, d’allora mi sono interessato a tutte le sue sfaccettature e alla sua storia fin dal principio, per poi indirettamente incuriosirmi agli altri sport del mondo a stelle e strisce. Su The Bridge tratto particolarmente il College Football e la Major League di Baseball, non manca a volte qualche analisi della NFL …