20.000 seghe: I NOSTRI MALI.

20.000 seghe: I NOSTRI MALI.

Lo ammetto: volevo prendermi un anno sabbatico (o meglio, un’era sabbatica) ma i miei buoni propositi sono andati a meretrici per colpa del capo-mega-direttore-redattore-generale che mi ha riportato all’ordine. Scrivente dunque, ancora per voi, con una voglia che è una uscita di autostrada tra lo lo zero assoluto ed il nulla cosmico. Armato di whiskey(…)