La notte speciale di Paul Pierce

La notte speciale di Paul Pierce

Il match dell’11 febbraio tra i Boston Celtics ed i Cleveland Cavaliers è sotto i riflettori di tutti i fans fin dall’annuncio del calendario NBA, specialmente perchè, oltre ad essere il rematch delle Eastern Conference finals, sarà anche la partita prescelta per rendere omaggio alla leggenda dei Boston Celtics, Paul Pierce, con il ritiro della(…)

San Antonio Spurs:”The Underrated”

San Antonio Spurs:”The Underrated”

Cosa c’è dietro la franchigia NBA più sottovalutata e allo stesso tempo tra le più vincenti degli ultimi quindici anni ? Nessuno lo sa veramente, e questo la dice lunga dell’universo San Antonio Spurs. All’ombra di Fort Alamo, l’incantesimo dura senza pause dal 1997. Proviamo a spiegarne il successo partendo da quella notte di 15(…)

Draft 2012 recap

Draft 2012 recap

Eccoci qui, due mesi e mezzo dopo la notte sognata e attesa da parte di ogni giovane cestista, a poco più di un mese e mezzo dall’inizio della regular season, nuovamente “piena” con le sue caratteristiche 82 partite. Andiamo ad analizzare a freddo quello che è successo nella notte del draft 2012. Con la prima(…)

La maledizione dell’MVP: il LeBron James che conferma la regola.

La maledizione dell’MVP: il LeBron James che conferma la regola.

Peggio di New York e Indiana, di Thunder e Celtics, peggio dell’infortunio di Bosh, delle triple doppie di Rondo e dei quarti quarti di Kevin Durant, peggio dei crampi e del pubblico di mezzo mondo riunito nel tifo di ogni squadra affrontasse i suoi Heat, l’avversario più forte, maligno e storicamente imbattibile che LeBron James(…)

West Awards

West Awards

Best Player: KEVIN DURANT A soli ventitreanni ha conquistato il suo terzo titolo di fila di capocannoniere della Lega ed ha condotto i suoi Oklahoma City Thunder in maniera magistrale sia durante la regular season che i playoff. In stagione regolare, così come nei playoff (finale a parte), è stato l’uomo più costante ed affidabile,(…)

East Awards

East Awards

Best Player: Lebron James Niente da dire: quest’anno il migliore è stato lui. E a dimostrarlo non sono solo le cifre quanto, e soprattutto, la determinazione e la forza mentale con cui ha guidato i suoi alla vittoria finale. Senza Bosh e con Wade a tratti inconsistente, si è caricato sulle spalle la sua squadra andando a(…)