Martin Kaymer risorge al THE PLAYERS

Martin Kaymer risorge al THE PLAYERS

Lo avevamo abbracciato tutti noi europei, almeno in senso figurato, quando un suo putt imbucato alla 18 del Medina nel match contro l’ americano Steve Stricker fu decisivo, il 30 Settembre del 2012, a mantenere la Ryder Cup, poi l’ immagine di Martin Kaymer era sfumata e pian piano di lui si erano perse le tracce, almeno nelle parti(…)

Elementare, Watson!

Elementare, Watson!

Termina con un pianto liberatorio, come già successo nel 2012, l’ ultimo round di Bubba Watson, vincitore ad Augusta per la seconda volta in carriera del Masters. Riesce nel difficile compito di ripetersi in un Major e sale di diritto tra i più grandi di sempre. Finisce con un punteggio totale di -8, controllando sulle seconde nove buche un vantaggio di tre colpi sul diretto(…)

50 sfumature di polvere (nostalgia eterna canaglia)

50 sfumature di polvere (nostalgia eterna canaglia)

  Identikit del “Romantico Trombone”, appassionato (a suo dire) della boxe, da evitare nelle conversazioni di pugilato. Nostalgico incallito, scaglia verità assolute dal suo Olimpo pugilistico, club esclusivo dove ogni pugile ancora in vita non può entrarvi. I principi cardine del vecchio nostalgico sono: L’età d’oro dai ’50 agli ’80 era superiore a qualsiasi cosa(…)

The Masters

The Masters

Questa per gli appassionati di golf è la settimana del Masters, il primo dei quattro Major Championship della stagione 2014 giunto alla sua 78esima edizione. Da sempre il più caratteristico dei quattro tornei maggiori, il Masters di Augusta (Georgia) deve la sua fama all’ incredibile esclusività del più famoso e ricco circolo statunitense di golf che(…)

“El Chino” Maidana, il gaucho argentino

“El Chino” Maidana, il gaucho argentino

“El Sobrevivido”, “Un cinese a Las Vegas”, “Il cinese di Margarita”…..tanti titoli vengono naturali per questo pezzo sul pugile di Margarita, Santa Fe, 31 primavere a Luglio. Forse è meglio usare il suo soprannome storico, altra tradizione prettamente argentina che in quanto ad appellativi è più spietata che nei più creativi USA. Eh sì, perchè(…)

Patrick Reed, “tigre” del Doral.

Patrick Reed, “tigre” del Doral.

Al Cadillac Championship, secondo dei WGC di quest’ anno, l’ America golfistica scopre Patrick Reed. Il ventitreenne, nativo di San Antonio, vince il prestigioso torneo sul percorso del Blue Monster amministrando, nel corso del giro finale, il proprio vantaggio sui diretti inseguitori. Un margine di quattro colpi conquistato grazie a tre birdie in quattro buche, ad inizio quarto giro. Nonostante alcuni rischi presi sulle nove buche(…)