AFC North

AFC North

Baltimore Ravens   Best pick:  Courtney Upshaw, OLB Alabama Bel picchiatore li in mezzo, con ottime caratteristiche da “edge rushers”; il fatto che sia uscito dal primo round non deve trarre in inganno: le sue potenzialità sono note, la sua esplosività anche. Con l’infortunio di Suggs, dovrà ancora di più dare il suo contributo. Questionable(…)

AFC South

AFC South

Indianapolis Colts   Best pick: Andrew Luck, QB Stanford Difficile, anzi impossibile, sbagliare. Indianapolis aveva la prima scelta assoluta e anche i muri sapevano che i Colts l’avrebbero spesa su Andrew Luck. Nonostante i mugugni di qualche analista che questionava la capacità del QB uscito da Stanford di andare con forza e precisione sul profondo,(…)

AFC West

AFC West

Denver Broncos   Best Pick: Brock Osweiler, QB Arizona State Nonostante le oggettive perplessità sulle qualità del prodotto di ASU questa è un’ottima scelta in ottica futura per i Denver Broncos; probabilmente il QB con il braccio più potente dell’intero draft, potrà crescere all’ombra di Peyton Manning, per lui sicuramente la situazione ideale. Questionable Move:(…)

NFC East

NFC East

Dallas Cowboys Best pick: Morris Claiborne, CB LSU Costato una prima e una seconda in sostanza, ma di gran lunga il miglior difensore disponibile al draft. Il ruolo era già stato coperto con una costosa acquisizione in free agency, ma quando è possibile draftare un giocatore di questo talento, è giusto farlo. Questionable move: Kyle(…)

NFC South

NFC South

New Orleans Saints   Best pick: Nick Toon, WR Wisconsin Con la partenza di Robert Meachem, i Saints puntellano il parco ricevitori selezionando al 4° Round il figlio del celebre Al Toon. Il prodotto da Wisconsin è dotato di ottime qualità atletiche e tecniche che lo rendono un target affidabile nelle open formations. Questionable move:(…)

NFC West

NFC West

San Francisco 49ers   Best pick: Trade down I 49ers hanno certamente scelto un gruppo di giocatori interessante e di prospettiva (tra cui la loro prima scelta A.J. Jenkins), ma ciò che è piaciuto di più del loro draft è stata la capacità del loro GM, Trent Balkee, di pensare in maniera prospettica e non(…)